Usa: Ex dipendente della Boeing trovato morto. Testimoniava la scarsa sicurezza degli aerei [VIDEO]

Un ex dipendente della Boeing, critico sugli standard di produzione dell’azienda, è stato trovato morto il 9 marzo negli Stati Uniti, vittima di un apparente suicidio

Nei giorni precedenti la sua morte, aveva testimoniato in una importante causa contro la famosa società di produzione di aerei di linea

Il 62enne John Barnett sarebbe morto per suicidio ma la polizia americana sta ancora indagando perche’ la dinamica e’ ancora sotto inchiesta

Nel 2019, Barnett, che aveva lavorato 32 anni nella Boeing, dichiaro’ alla BBC che i lavoratori – messi sotto pressione – avevano deliberatamente montato parti inferiori agli standard sugli aerei di linea.

Barnett si trovava a Charleston per essere interrogato nell’ambito di una lunga e importante causa contro l’azienda, in particolare per via degli standard di sicurezza presuntamente violati sull’aereo 737 Max.

Nel 2019, Barnett era anche stato intervistato dalla BBC e aveva sostenenuto che la Boeing aveva deliberatamente dotato gli aerei di parti difettose e che i passeggeri del 787 Dreamliner potevano rimanere senza ossigeno in caso di decompressione improvvisa

Francesco Neri

Unisciti alla nostra comunita’ seguendoci sui social da qui:

Puoi condividere qui l'articolo