Scarlett Johansson contro Chat Gpt: “Rubata la mia voce per l’assistente vocale”

Scarlett Johansson ha minacciato una causa legale contro OpenAi, la società che gestisce Chat Gpt.

Secondo l’attrice, infatti, l’azienda avrebbe “rubato” senza consenso la sua voce per l’assistente vocale chiamata “Sky”.

L’attrice, per dare ancora piu’ forza alla sua accusa, ha aggiunto di aver ricevuto tempo fa una proposta per acconsentire alla riproduzione del suo timbro vocale, ma di aver rifiutato.

Ha detto anche che la nuova voce digitale risulta così simile alla sua che “gli amici più intimi non riuscivano a notare la differenza”.

L’azienda guidata da Sam Altman si è difesa dicendo che la “voce” è frutto di suoni campionati la scorsa estate con un’altra attrice e doppiatrice professionista.

Tuttavia di fronte alla prospettiva di una battaglia legale ha deciso di ritirare dal mercato l’assistente vocale ‘Sky’

Le altre “voci” quelle di Chat-Gpt-4o (Breeze, Cove, Ember e Juniper) sono invece ancora attive.

La redazione

Seguici sui social da qui:

Puoi condividere qui l'articolo